R Potter e la pietra filosofale

Gli alchimisti cercavano la pietra filosofale, una sostanza leggendaria che poteva trasformare metalli comuni in oro.

Gli alchimisti spesso usavano simboli e un linguaggio codificato per nascondere le loro scoperte.

Gli alchimisti conducevano esperimenti sistematici per scoprire nuovi processi chimici. In Italia questo passaggio lo vediamo in Paracelso. 

Oltre alla trasmutazione di sostanze, l’alchimia aspirava anche all’elevazione spirituale.

Gli alchimisti spesso mantenevano segreti i loro metodi e risultati, condividendoli solo con pochi iniziati.

L’alchimia fu una disciplina rispettata durante il Medioevo, anche se spesso mal compresa.

 

La statistica, o data science o scienza dei dati, trasforma dati comuni in oro: tendenze dove si nasconde il fatturato, ipotesi smentite dove si annida il Voldemort dei costi. 

Gli statistici usano un linguaggio di programmazione, R, per creare le loro trasmutazioni e scoperte. I mezzosangue usano Python.

Gli statistici conducono esperimenti sistematici, validati, per scoprire associazioni statistiche. Esiste un ampio libro degli incantesimi a seconda del tipo di dato da interrogare.

Oltre ad analizzare dati e creare modelli, gli statistici aiutano nel diffondere il pensiero critico-quantitativo. 

Gli statistici spesso rendono il codice a sorgente aperta per i loro metodi e risultati, o li condividono solo con l’azienda, organizzazione con/per cui lavorano. 

La statistica è una disciplina rispettata nel XX secolo, anche se non proprio accessibile. 

Gli statici, tramite l’incantesimo della chiarezza, mostrano visioni (grafici, tabelle) dei dati trasmutati.

 

Tuttavia anche gli statistici hanno la loro camera dei segreti. 

 

Se anche tu vuoi la pietra filosofale per la tua azienda, il Cappello Parlante dirà se STATiCalmo fa al caso tuo o ti smisterà da altre parti.

Privacy Policy
it_ITItalian