Quarta rivoluzione industriale, la statistica come pilastro

STATiCalmo rientra nella definizione di fornitore di servizi e tecnologie 4.0, in quanto si colloca nelle tematiche “Big Data e Analytics”, “Soluzioni e progetti inerenti l’applicazione e implementazione della tecnologia Intelligenza Artificiale”, ” applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali”.

 

Sul significato di big data mi ero già espresso, ma in questa sede posso dare un’altra definizione informale, da ingegnere dei dati: quando i dati non riescono più a stare su una singola macchina o server, quindi serve un gruppo di macchine (cluster). Nei miei video dico che alle micro e piccole aziende bastano basi di dati da qualche MB, difficilmente si raggiunge il GB, quindi quei dati volendo stanno in una chiavetta USB del 2004 con tanto di repliche. Quindi, come intuisci, solo dalle medie aziende in su si ritrovano ad avere svariati TB di dati (1 milione di volte maggiore del MB). Delle piccole aziende possono trovarsi ad avere big data se hanno ad esempio dei macchinari, sensori, connessi all’internet delle cose (IoT). In queste situazioni si possono avere più scritture al secondo (di dati), come conseguenza si genera un importante volume di dati.

 

Sull’intelligenza artificiale (IA) puoi trovare un articolo un po’ filosofico e una diretta dove commento un evento. Se con IA intendiamo modelli statistici esplicativi o predittivi di un fenomeno importante della tua azienda (es. fatturato o conversioni), trovi molti video a riguardo.

 

Sui processi aziendali, le analisi statistiche fanno emergere informazione utile, conoscenza pratica celata nei dati, che possono rilevare processi troppo costosi o potenzialmente più redditizi. 

 

Lo statistico, o scienziato dei dati, diventerà una figura scontata, per le aziende pronte a questa evoluzione, così come oggi si dà per scontato il commercialista o l’elettricità. Vuoi far parte di quelle aziende? Sentiamoci per una prima chiamata gratuita

Privacy Policy
it_ITItalian